Crea sito

Utenti in linea

3 visitatori


Categorie


Argomenti


Archivi

settembre: 2017
L M M G V S D
« Ago    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Libri di fisica

  • Lezioni per Fisica sperimentale
  • Lezioni per Meccanica
  • Lezioni per Termodinamica
  • Lezioni per Elettromagnetismo
  • Lezioni per Onde
  • Esercizi per Meccanica
  • Esercizi per Termodinamica
  • Esercizi per Elettromagnetismo

Codice QR

Maurizio Zani - http://www.mauriziozani.it

Gruppo di lavoro HRS4R

Nel 2005 la Commissione Europea ha adottato la Carta Europea dei Ricercatori e il Codice di Condotta per l’assunzione dei ricercatori. Questi strumenti rappresentano un quadro di riferimento, sia per i ricercatori sia per chi finanzia la ricerca, per la garanzia delle condizioni lavorative e per migliori prospettive di carriera puntando su: trasparenza nelle assunzioni, principi etici della ricerca, sviluppo professionale e formazione continua, sicurezza sociale, mobilità.

L’adozione della Carta Europea del Ricercatore prevede un accreditamento che si ottiene seguendo una procedura (Human Resources Strategy, HRS) composta da 5 punti:

  • analisi interna delle carenze (Gap analysis) con coinvolgimento di rappresentanti dei soggetti interessati
  • definizione e pubblicazione della procedura e del piano di azione (Action plan)
  • richiesta ufficiale di accreditamento dell’ente alla Commissione Europea
  • implementazione presso l’ente e valutazione interna al più dopo 2 anni
  • valutazione esterna al più dopo 4 anni

logo_strategy_hrLa richiesta e l’ottenimento dell’accreditamento consentono all’ente l’utilizzo del logo Human Resources Excellence in Research, fornendo maggiore visibilità e attrattività a livello internazionale garantendo ai ricercatori trasparenza, parità di trattamento e condizioni di lavoro favorevoli. A gennaio 2014 erano 177 gli enti in Europa che avevano ottenuto il logo, 7 in Italia

 

Il Politecnico di Milano ha deciso di avviare l’iter per la richiesta dell’accreditamento nominando l’11/07/2014 un gruppo di lavoro, che opererà e vigilerà su tutte le fasi del processo, costituito da

  • Donatella Sciuto, Prorettore delegato di Ateneo (Coordinatore)
  • Barbara Pernici, Direttore della Scuola di Dottorato di ricerca
  • Tiziana Poli, professore associato (Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente costruito)
  • Maurizio Zani, ricercatore (Dipartimento di Fisica)
  • Marco Bianconi, assegnista di ricerca (Dipartimento di Architettura e Studi Urbani)
  • Carlo Emilio Standoli, dottorando (Dipartimento di Design)

con il supporto di membri dell’Area Servizi supporto alla ricerca

  • Stefania Grotti, Capo servizio
  • Stefania Suevo
  • Gianluca Pappalardo

 

Il Gruppo di lavoro ha quindi predisposto l’implementazione di un questionario standard rivolto a tutti i ricercatori, a cui poter rispondere via web, i cui risultati servono come avvio all’analisi interna. Il questionario si basa sui principi della Carta Europea e vuole valutare la percezione della situazione corrente nell’Ateneo rispetto a quei principi.

Il questionario era diviso in 4 sezioni, per ognuno delle quali erano previste al massimo una decina di dichiarazioni con 4 possibili scelte (disagree, moderately disagree, moderately agree, fully agree)

  • Open recruitment and portability of grants
  • Meeting the social security and supplementary pensions needs of mobile researchers
  • Attractive employment and working conditions
  • Enhancing training, skills and experience of European researchers

Per ogni sezione andavano segnalate quali fossero le 3 dichiarazioni per le quali si suggeriva la massima priorità. Al questionario ha risposto complessivamente il 13.0% dei soggetti coinvolti:

  • Professori ordinari, 10.5%
  • Professori associati, 10.1%
  • Ricercatori, 21.0%
  • Assegnisti di ricerca, 13.2%
  • Dottorandi di ricerca, 10.1%

 

A valle delle risposte pervenute al questionario, il gruppo di lavoro ha poi proceduto con la costruzione del documento relativo alle Gap analysis ed al conseguente Action plan.

——————–

[Aggiornamento 16/12/2014]

Il documento finale è stato sottoposto ad un primo esame della Commissione Risorse umane (11/11/2014) e della Commissione Ricerca (12/11/2014), per poi arrivare in discussione in Senato Accademico (17/11/2014).

E’ stato poi effettuato un secondo passaggio in Commissione Risorse umane (02/12/2014) e in Commissione Ricerca (10/12/2014), ed infine nuovamente in Senato Accademico (15/12/2014) per l’approvazione ed in Consiglio di Amministrazione (16/12/2014) quale comunicazione.

——————–

[Aggiornamento 18/12/2014]

Quest’oggi (18/12/2014) i documenti (Questionario, Gap analysis, Action plan) sono stati inviati alla Commissione Europea, che dovrà valutarli per l’accreditamento dell’Ateneo.

——————–

[Aggiornamento 24/06/2015]

Dopo aver risposto ad un paio di chiarimenti, in data 22/06/2015 la Commissione Europea ha comunicato l’approvazione dell’accreditamento del Politecnico di Milano, che quindi è elencato tra le istituzioni accreditate e può esporre il logo HR Excellence in Research

——————–

[Aggiornamento 16/11/2016]

A novembre 2016 sono 297 gli enti in Europa che hanno ottenuto il logo, 11 in Italia; di seguito i 3 che si aggiungono ai precedenti sopra elencati


Lascia un commento

Puoi utilizzare questi codici HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code class="" title="" data-url=""> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong> <pre class="" title="" data-url=""> <span class="" title="" data-url="">

  

  

  

*